Quando la musica racconta i conflitti. Tra i canti della Grande Guerra e la musica dei goulag

Il professor Angelo Bezza ci propone un viaggio appassionante nella musica che ci racconta i conflitti, che siano armati, sociali o generazionali.

In questa prima parte sarà questione della musica della Grande Guerra, del suo uso propagandistico da parte del regime nazista e delle sue forme nell’universo dei campi di concentramento tedeschi e dei goulag sovietici. Non mancano gli spunti per i percorsi multidisciplinari richiesti per le prove d’esame.

 

previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Shadow
Slider

Supporto didattico

Quando la musica racconta i conflitti. Tra i canti della Grande Guerra e la musica dei Gulag

Scaricate il file pdf della presentazione nella quale troverete numerosi link alle opere citate

Diplômé en saxophone au Conservatoire de la Vallée d’Aoste et passionné de musique chorale, Angelo Bezza combine son activité artistique à l’intérêt pour la didactique en tant que professeur de musique dans les collèges du Valdigne et du Grand Combin. En même temps, il poursuit ses études en droit à l’Université de Turin.