Valdostani nel mondo al tempo del Covid- La biomedicina

Home » Actualité » Valdostani nel mondo al tempo del Covid- La biomedicina

Abbiamo concluso un difficile anno  2020 dando appuntamento ai giovani valdostani che hanno scelto di partire all’estero per studiare o in cerca di lavoro. Volevamo conoscere le loro esperienze di espatriati al tempo della pandemia e lo sguardo che portavano « da lontano » sulla situazione italiana.

Il successo di questo rendez-vous virtuale, che potete rivivere sul nostro canale Youtube, è andato ben oltre le nostre aspettative, in temini di pubblico e di partecipanti, e ha rivelato sia un profondo interesse per queste esperienze originali, sia una forte volontà da parte degli espatriati di mantenere un contatto con la Vallée.

Nell’ambito del progetto Mémoire de l’Émigration e grazie all’entusiasmo e al lavoro di Michela Ceccarelli, è quindi nata l’idea di un ciclo di incontri, suddivisi in base al settore di attività di questi valdostani che brillano per competenza e professionalità in tutto il mondo.
Abbiamo iniziato il 19 febbraio con l’ambito biomedico e ringraziamo il Presidente della regione Autonoma Valle D’Aosta, Erik Lavevaz, per aver voluto essere con noi.

 

Buona visione

 

Hanno condiviso con noi la loro esperienza

Xavier Bal

laureato in Biologia Ambientale e Biodiversità all’Università di Pavia,research assistant all’Università di Edimburgo.

Davide Decembrino

laureato in Biologia cellulare e molecolare all’Università di Torino, dottorando in biocatalisi presso la Heinrich Heine Universität di Düsseldorf. 

Aline Réal

laureata in Biotecnologie Molecolari all’Università di Torino, dottoranda in Scienze della vita all’Università di Ginevra.

Claudia Vittori

dottore di ricerca in Neuroscienze (Università di Basilea), manager health industries presso PwC Switzerland.

Sara Zanivan

laureata in Biologia all’Università di Torino, ricercatrice presso il Cancer Research UK Beatson Institute di Glasgow.

Guido Giardini

Direttore della Struttura complessa Neurologia e Stroke unit e responsabile del Centro di Medicina e Neurologia di Montagna dell’Ospedale regionale « Umberto Parini » di Aosta. Presidente della Fondazione Montagna sicura di Courmayeur.

Michela Ceccarelli è nata ad Aosta nel 1981. Laureata in Lingue e Letterature straniere all’Università degli Studi di Pavia, oggi è Professoressa di lingua francese in una scuola secondaria ad Aosta. Debutta come autrice nel 2008 con la monografia “Joséphine Duc-Teppex. 1855-1947” (Le Château Edizioni), ma presto si appassiona di fenomeni migratori valdostani: in “Emigrés” (Testolin Editore) ripercorre parte della storia dell’emigrazione regionale dalla fine del XIX secolo ad oggi attraverso le testimonianze dirette dei migranti o dei loro discendenti, in “Emigrés 2.0” (Musumeci Editore) si focalizza esclusivamente sulla nuova e attuale emigrazione valdostana.